Web Design: i trend del 2017

Il 2017 sta per concludersi e, come ogni anno, ripercorriamo assieme tutte le novità di web design che si sono alternate e che potrebbero influenzare l’anno a venire.

 

 

Video a 360° e VR (Virtual reality)

Nonostante le numerose notizie riguardo a queste due innovative tecnologie, ad oggi, non c’è stato ancora un impatto rilevante nel web design. L’utilizzo principale è stato quello di includere video a 360° che simulano una realtà “aumentata” all’interno del sito per creare un’esperienza unica e impattante, come ha fatto Peugeot per la presentazione del nuovo modello.

 

 

Spopolano nel web tutti i vari gadget per rendere l’esperienza di realtà aumentata unica. Ormai l’Occhiale VR è diventato un accessorio di moda tanto da spingere Vogue, famosa rivista di moda statunitense, a collaborare con Google per la creazione di un VR Headset personalizzato.

 

 

Grid layout

Tutte le bacheche di Pinterest li hanno e molti siti li usano: i layout a “griglia” sono diventati un must nel web design.

La popolarità del grid layout è dovuta alla semplicità e la facilità di organizzazione dei contenuti all’interno del sito web.
La dinamicità della griglia rende la consultazione del sito facile anche da mobile.

 

 

AI (Artificial Intelligence) chat bots

La chat è sempre stata sinonimo di messaggistica istantanea e ormai molti social (Es. Facebook) hanno sviluppato API per permettere agli utenti di integrare i servizi di messaggistica sul sito con pochi click. I bot non hanno avuto alcun impatto sulla parte grafica dei siti web mentre hanno contribuito ad arricchire notevolmente la User Experience degli utenti poichè riuscivano ad avere, grazie a questo strumento, informazioni istantanee.

Durante questo anno i chat bots si sono notevolmente evoluti con l’integrazione di strumenti di comunicazione automatizzata e autoresponder. Finalmente meno lavoro manuale e perdite di tempo per i gestori di siti web che possono configurare delle risposte automatizzate in base alle keywords utilizzate dagli utenti nelle domande.

 

 

Design fluido e adaptive

Abbiamo sentito così tanto parlare di responsive in questi anni che oramai tutti ne conoscono il significato. Ma per chi lo avesse appena appreso è già giunto il momento di dimenticarlo e imparare un nuovo termine: Adaptive.

Il responsive venne cognato per rappresentare l’evoluzione del web design da desktop a mobile. Ma al giorno d’oggi la percentuale di utenti che consulta un sito web da mobile è del 65%. Quindi è giunto il momento di pensare un design adatto a ciascun dispositivo per favorire la User Experience sia agli utenti mobile che desktop, quindi non più responsive bensì Adaptive.

 

Storytelling immersivo

Lo storytelling ha segnato il 2016 e questo trend non poteva che evolversi nel 2017. Prima la storia si raccontava, adesso l’utente la vive. Molti sono gli strumenti utilizzati per rendere l’esperienza utente così realistica: le immagini, elementi dell’interfaccia utente (UI) interattivi, visual design ecc.

Tutto ciò per aiutare gli utenti a riconoscersi con il brand e a fidelizzarsi con esso.

Un valido esempio? Airbnb Stories.

 

 

Quando si parla di web ci sono sempre tante cose da dire considerando che si tratta di un settore che si evolve rapidamente, per questo ci aspettiamo che il 2018 sia ancora più ricco di novità che non vediamo l’ora di testare e di raccontarvi.

Alla prossima puntata! 🙂

You may also like

Leave a comment

* Campo obbligatorio

*

Accetto (*)